Pessima giornata.

vignetta-mosche-merda
Pessima giornata - Kaos66

L’unica cosa che riusciamo ancora ad avere in abbondanza è una certa sfiga. L’Italia, da paese primo di tutto sul pianeta terracqueo, per cultura ed economia fino al seicento, è diventato, giorno dopo giorno, fanalino di coda di questa Panda a gasolio che chiamiamo Europa. In moltissime cose non riusciamo più ad esprimere la nostra italianità. La pizza la fanno gli egiziani, la ristorazione la fanno tutta i cinesi, il centro dell’arte contemporanea si è spostata a New York, Londra e Berlino. 

Le università italiane sono tra le ultime nelle classifiche internazionali e persino i piccioni di Piazza San Marco non bombardano più i turisti giapponesi come una volta, ora seguono le meganavi che spiattellano le gondole lungo i margini del Canal Grande come fossero sbaffi di frenate. Persino il parmigiano ce lo vogliono copiare i tedeschi, il Parmigianen. Ma è politica però noi riusciamo a dare il meglio. Qui il problema per moltissimi è ancora sostenere una delle parti in campo, Coppi contro Bartali, Milan contro Inter, trikini contro tanga. Per altri invece è il campo da gioco intero che andrebbe cambiato. Asfaltiamo o giochiamo sull’erba...  o ce la fumiamo e non se ne parla più? Questo è il problema. E' una questione di punti di vista.

La cosa sicura è che è difficile parlare di politica in Italia senza scatenare odi o passioni, strizzoni al cardiopalma o emicranee da casco protettivo. Abbiamo un modo di discutere strabico; guardiamo da una parte l’orizzonte degli eventi e dall’altra fissiamo increduli negli occhi Giovanardi. Non possiamo farcela. E’ come se nessuno più conti sul fatto che ci sia un domani e che questo domani sarà un nuovo giorno; non si pensa più che possa essere migliore per i propri figli e per sé stessi, ma siamo solo attratti da una inerzia noiosa e costante che ci trascina verso una lunga diagonale senza fine. Accettiamo tutto passivamente come vacche indù, ignare che al termine del nostro cammino potrebbe esserci una comoda e protettiva scatola con sopra scritto "Manzotin".

“Condividi  questo post con i tuoi amici e commenta