L'Europa dei po-polli

veramente-bipartisan
L'Europa dei po-polli-Kaos66

Uno tzunami di letame ci sta per sommergere. La Merkel, dal largo del suo culone internazionalmente definito inchiavabile dal nostro ex primo ministro, Silvio berlusconi, ha deciso di mettere in riga gli stati poco virtuosi. Chissà a chi si riferisce. Evidentemente lei giudica invece il nostro culone più che chiavabile, perchè non fa altro che cercare di mettercelo in quel posto. In sè il problema potrebbe essere visto anche da un'altra prospettiva e cioè: la teutonica valchiria vuole farci diventare tutti migliori. Vuole farci rimettere i conti a posto. 

Quello che lei ignora e che continua a far finta di non sapere è che noi dobbiamo mantenerci una classe dirigente di incapaci, corrotti, ipocriti e mezze seghe. Con una squadriglia di faine del genere nella cabina di comando, la USS Enterprise del capitano Jeanluc Picard non sarebbe in grado di lasciare neppure l'hangar di varo, figuriamoci di esplorare strani e nuovi mondi. Come è possibile rimettere in ordine i conti se nessuno taglia un solo costo? E' come svuotare col bicchiere la Concordia che affonda. Se l'apparato pachidermico e gasteropode di questo stato nello stato non viene ristrutturato, come è possibile sanare il gap? Semplice: facciamo pagare i cittadini con le loro pensioni, il loro potere d'acquisto e i loro risparmi, domani è un altro giorno e si vedrà

I potenti parassiti che si sono installati nel colon della nostra Repubblica, prolificano e ingrassano, e i bottoni della camicia istituzionale italiana prima o poi salteranno. I crauti con gli spaghetti non sono mai andati d'accordo, è inutile che facciamo finta che non sia così. Troppi punti di vista diversi. Noi gli invidiamo la capacità organizzativa e l'efficienza, loro non ci invidiano un bel niente... il divario è eccessivo. La culona teutonica si accinge a guidare sempre più in solitudine la locomotiva europea perchè i compiti loro li hanno fatti bene, mentre noi annaspiamo come cormorani a bagno nel greggio. L'Italia si sa, ha sempre fatto la politica della cicala. Il punto è che queste cicale non siamo stati noi cittadini, ora chiamati a pagare il conto, ma le banche, alcune grandi industrie e tutti una serie di centri di poteri tutt'altro che occulti, che hanno mangiato fino a farsi crepare lo stomaco, lasciando l'Italia in mutande sul cornicione al diciottesimo piano.

La signora Merkel, difende gli interessi dei suoi cittadini, mentre noi a difendere i nostri non abbiamo mai avuto nessuno: qualcuno va a mignotte, qualcun altro a travestiti, qualcun altro deruba le casse dello Stato italiano o del partito poi, qualcuno va alle trasmissioni televisive in ambulanza invece che usare il taxi, qualcuno si fa portare a casa da un volo Alitalia costruiendosi a spese nostre uno scalo appositamente per sè, qualcuno usa i voli militari per portare una cassa di orate da nord a sud e da sud a nord, insomma... tutto fuorchè fare gli interessi dell'Italia. Invece che dare multe ai cittadini che già sono alla corda, cara Angela, perchè non fai una legge europea che fa decadere i politici incapaci e incompetenti? Ti ringrazieremmo tantissimo.