Aumenta l'Iva.

vignetta: aumenti in vista
L'Iva aumenta - Kaos66

Si va verso l'aumento dell'Iva al 22%. Bello. L'Iva è una di quelle tasse più ingiuste che ci sia perchè viene pagata da tutti indipendentemente dal loro reddito e dalla loro capacità contributiva. Nulla di nuovo, lo dicono tutti da tutti gli schieramenti. L'Iva è anche la tassa più stupida che possiamo autoinfliggerci, perchè in un momento di contrazione dei consumi caricare ancora il fardello che grava sul prezzo delle merci è qualcosa che ha dell'incredibile. Riflettiamoci: non abbiamo bisogno di posti di lavoro, abbiamo bisogno di rilanciare i consumi delle famiglie e il consumo di prodotti italiani; da qui nascono i nostri posti di lavoro.

E allora perchè aumentare proprio l'Iva? Perchè è la tassa più facile. Voglio dire che se aumento la tassa dei lucidatori di feretri, la corporazione dei lucidatori di feretri farà un gran casino. Se aumento le tasse agli scovatori di tope, la corporazione degli scovatori di tope minaccerà di non farcene trovare più e giù a far casino. Far casino vuol dire soprattutto perdere consensi e perdere consensi significa perdere le elezioni e se perdi le elezioni perdi lo status di Faraone che in Italia ti da diritto a uno stipendio che ti consente di dare la mancia al Presidente degli Stati Uniti d'America, di far deviare un aereo dell'Alitalia e fartelo parcheggiare sotto casa, di farti regalare una casa in pieno centro a Roma senza nemmeno sapere chi te l'ha pagata, sistemare figli, nipoti e pronipoti fino alla settima generazione, auto blu, auto bianche, auto a strisce, mantenere aperti uffici con tanto di segretaria anche se hai smesso di fare il Presidente di un'Istituzione da anni, ricevere regali e regalini, favori e favorini, insomma, dovresti rinunciare a una specie di paradiso terrestre gratis. Non sia mai naturalmente. Chi rinuncerebbe? Nessuno. Ma qui sta anche il punto. Non dovremmo chiederci se noi rinunceremmo a cotanta generosità istituzionale, dovremmo chiederci invece perchè dobbiamo mantenere delle Istituzioni così care, così sproporzionate al tenore della vita medio degli italiani, dovremmo chiederci come ci siamo arrivati, dovremmo chiederci perchè vogliamo continuare a mantenere una struttura che ha il solo scopo di garantire privilegi a una casta che non ha portato nessun miglioramento al nostro paese, anzi, solo peggioramenti. Paghiamo i nostri politici come se ci avessero fatto diventare la prima economia del mondo, invece siamo tra le peggiori in Europa. L'Italia è diventata una monarchia parlamentare senza che questo termine abbia nulla a che vedere con il sistema vigente in Inghilterra o in Olanda, ma nel senso che i nel nostro parlamento si siedono un sacco di persone che si comportano come se l'Italia fosse il loro personalissimo regno, fatto a loro uso e consumo. 

Letta chiederà un chiarimento in Parlamento nelle prossime ore. Bene, perchè non si capisce più chi sostiene questo governo. Governare per governare non ha un gran senso, ma questo paese ha ancora meno bisogno di instabilità. E allora cosa poteva dare una stabilità all'Italia? Una legge elettorale che premiasse la maggioranza con una quota che le consenta di governare veramente. Era l'unica cosa che questo governo doveva fare appena arrivato. Era quasi l'unica cosa che si invocava da tutte le parti. Fatta? No.


Il Consiglio dei Ministri non approverà, come previsto, la norma che blocca l'aumento Iva, subordinata prima a un chiarimento in Parlamento, dopo lo strappo del Pdl, schierato in difesa dell'ex premier. Sarebbe quindi quasi inevitabile - a meno che non arrivi prima di lunedì una schiarita al momento improbabile - l'aggravio che scatterà martedì e porterà l'aliquota dell'Iva dal 21 al 22%.La valutazione di sospendere il via libera al decreto in attesa del chiarimento politico in Parlamento è stata condivisa, a quanto si apprende, da tutto il Consiglio dei Ministri.

vignetta: Italia piena di ladri
Ladri d'Italia - Kaos66

               “Se vi è piaciuto quest’articolo, condividetelo con i vostri amici”