Dittatura democratica.

Ci imporranno il loro programma
Dittatura demogratica - Vignetta.

Una volta era facile distinguere tra uno del PCI e uno della DC. Oggi è sempre più difficile quando parli con qualcuno capire se è del PD o del PDL. Spesso si confondono gli atteggiamenti, i modi di dire e di fare, e soprattutto i contenuti. Voglio dire che capita di avere a che fare persone di centrodestra, che invocano l'intervento dello stato se gli servono capitali, e capita di incontrare persone del centrosinistra con posizioni che farebbero arrossire Ford, più realisti del re insomma. 

Il mercato giustifica fini e mezzi. Il mercato è un mantra ripetuto senza sosta, senza più nemmeno capire a che ci serve il mercato. Appena sollevi un dubbio ti sbattono in faccia i posti di lavoro che saltano, ma allora, mi viene da chiedere se i posti di lavoro, con la vittoria schiacciante del mercato sulle nostre vite, siano davvero al sicuro. La risposta mi sembra sotto gli occhi di tutti. No. Non è così. Il mercato è usato di volta in volta per giustificare un'idea un progetto, ma non ha una vera essenza, il mercato dubito persino che esista. Pensiamo bene. Questa crisi da dove arriva? Non c'è stata nessuna carestia, non sono finite le materie prime, non sono andate distrutte le fabbriche, non sono finiti gli operai e allora? Cosa è cambiato cosa ha determinato questa crisi? Difficile dirlo, o forse fin troppo facile. Il mercato. Così come ci siamo alzati una mattina e abbiamo stabilito e accettato che un metallo giallo dovesse valere circa 32 euro al grammo (al momento in cui scrivo), così abbiamo stabilito e accettato che la crisi doveva cominciare. Non c'è una vera ragione, se non una ragione ponderale. In questa guerra di posizione tra centrodestra e centrosinistra, in cui non ci sono nè  vinti nè vincitori,  gli spostamenti di asse sono veramente minimi. Ma quale paura del comunismo? Ma quale paura del fascismo? Abbiamo solamente la possibilità di decidere quale marca di dentifricio acquistare, e forse nemmeno quella interessa più a nessuno.


“Se vi è piaciuto quest’articolo, condividetelo con i vostri amici”