Kaos66: la libertà (di stampa) è partecipazione.

Kaos66:  la libertà (di stampa) è partecipazione.

Il Sole 24 Ore: È stato depositato in Aula del Senato un emendamento al ddl sulla diffamazione a mezzo stampa a firma del relatore, Filippo Berselli con cui si elimina la pena del carcere per i direttori che non hanno materialmente scritto un articolo ritenuto diffamatorio. Il presidente della commissione Giustizia Berselli lo aveva annunciato ai lettori del Sole24Ore.com nella puntata di questa settimana di Parlamento 24 

Sanzione pecuniaria fino a 50mila euro per il direttore, carcere per l'autore dell'articolo 
Per i direttori è prevista solo una sanzione pecuniaria, cioè una multa, che va da un minimo di 5.000 a un massimo di 50 mila euro. La pena del carcere resta per l'autore dell'articolo incriminato. Se invece il direttore è responsabile di omesso controllo, la multa va dai 2mila ai 20mila euro, se l'autore è ignoto o non identificabile dai 3mila ai 30mila. Un estremo tentativo di annullare in extremis la condanna definitiva a quattordici mesi inflitta al direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, per un articolo... continua